Skip to content

i-read… diverse cose!

Quanto tempo è che non scrivo più sulle mie letture! Una vita e mezzo mi sembra! Ho deciso di rimediare, almeno un po’, con qualche post … di gruppo. L’arrivo di Gambalunghino sta mettendo ancora di più a dura prova il mio tempo lettura, che ancora però esiste e resite. Diciamolo. Non è tutta colpa di Gambalunghino ma anche – ahimè lo ammetto- di Netflix, che mi ha gentilmente riportato al mio impallinamento per le serie tv! Ma non pensiate che io stia tutto il tempo appiccicata al tablet o al pc guardando Sherlock, eh!

amore di mamma unI libri, dicevamo. Per rimettermi un po’ al paro, vi parlo di tre libri. Un libro mammesco, Amori di mamma un #@**%!
per cominciare. Mi è piaciuto? Ecco… non ne sono tanto convinta. Alcune parti mi hanno fatto ridere e le ho trovate molto vere e divertenti, ma dopo un po’ di pagine il libro tende un filo ad arrotolarsi su di sè. Per carità, i figli ti cambiano la vita, sono a volte pesanti, ci sono giorni in cui non ce la fai più e li tireresti solo sul muro… tutto quello che vi pare, ma da qui a lamentarsene per un libro sano, forse è troppo. O sti bambini sono suoi e di satana, oppure c’è un po’ di “mestiere” nel suo scrivere su di loro. Delle due, la seconda mi pare più probabile. Insomma, ve lo consiglio solo per sotto l’ombrellone se avete spazio in valigia.

il-centenario-che-saltò-dalla-finestra-e-scomparveIl secondo libro di cui vi parlo, invece, andate subito a comprarlo o a prenderlo in biblioteca. Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve è un libro fantastico. Leggero, scorrevole, divertente, insolito. Non trovo altri aggetivi, se voi li trovate fate pure e aggiungeteli. Una lettura veramente gradevole. Una trama irreale ma allo stesso tempo plausibile, un po’ romanzo giallo, un po’ storico, un po’… assurdo. Consigliato di cuore. So che c’è anche un film tratto dal libro ma non credo di essere pronta a vederlo! Mi accontento di aver messo L’analfabeta che sapeva contare nella mia wishing book list!

il-grande-libro-dei-draghiInfine un libro per bambini, arrivato  a casa nostra per il compleanno del Pupo addirittura, e di cui ancora non avevo avuto modo di scrivere: Il grande libro dei draghi. Da quando abbiamo visto (e rivisto e rivisto e rivisto ancora una volta!) Dragon trainer (o How to train your dragon se volete fare i fighi) quello grande ha una certa passione per i draghi. Passione fino ad ora sfoga nella lettura ossessivo compulsivo de Le storie del Bosco- I draghi. Questo libro, per ciò, ci ha permesso di, quanto meno, variare un pochetto le letture draghesche. A parte questo debito morale, è un bel libro, che appassionerà di sicuro il vostro piccolo draghetto.

 

Questo post partecipa con molto piacere e dopo tanto tempo al venerdì del libro di home made mamma.

Advertisements

2 Comments »

  1. Il primo non mi ispira, anche perché il tema non è nuovo e per ora di libri simili ne ho letti abbastanza. Il secondo e’ già sullo scaffale della mia libreria in attesa di essere letto, ahimè da un po’ troppo tempo (finisco per lasciare indietro i libri che compro o mi regalano, per finire in fretta quelli della biblioteca, in modo da restituirli in tempo). Il terzo piacerebbe moltissimo al mio ricciolino, quindi accolto con piacere il suggerimento!! buone letture!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: